MØ – Riprendo da dove ho lasciato

Dopo alcuni mesi di assenza, mi ritrovo curiosamente a riprendere dal mio ultimissimo post. Raramente riporto quando uno dei Tienilo d’occhio si realizza, ma visto che le coincidenze mi piacciono assai, due accadimenti mi portano qui a parlare di quel piccolo fil rouge da maggio ad oggi rappresentato da Final Song di MØ.

Nella stessa giornata di ieri mi è infatti capitato di ascoltarla per la prima volta per radio e di assistere alla performance di MØ al Tonight Show. Ora che è fuori da 4 mesi non riesco a togliermela dalla testa. BTW per intenderci, lei, danese, è quella di Lean On.

Iggy Azalea’s new album alert

Ho amato tantissimo il suo album di debutto uscito nel 2014, e chi mi conosce lo sa. Per questo sono qui a gioire e postare il nuovo singolo Team che anticipa il disco Digital Distortion in uscita a giugno. Con la speranza che anche in Italia Iggy ottenga l’attenzione che merita (e no, non me ne frega niente della critica).

Lilly Singh – Superwoman

Lilly Singh è una youtuber che conta 8 milioni di iscritti al suo canale. L’ho scoperta grazie a un’ospitata al Tonight Show di qualche settimana fa e così ho iniziato a seguirla. Non vi nego che, a primo impatto, mi abbia conquistata l’Indian factor, mio tallone d’Achille, ma lei è veramente un fenomeno.

Ieri me la sono ritrovata sulla home page di IMDb con un’intervista, perció ho deciso di scriverne qui. Vi linko un paio dei suoi ultimi video per rendere l’idea.

Sam Smith, previsione azzeccata

Lo so, quando finirete di leggere questo post penserete a un mio delirio di onnipotenza. Eppure un anno fa, quando Sam Smith ha rilasciato il suo primissimo singolo “Money on my mind”, ho pensato: “Questo sfonderà di sicuro”.

A giugno, in uno Starbucks di New York, alla radio suonava proprio questa canzone quando una ragazza vicino a me ha chiesto alla barista il titolo. E io non ho potuto far altro che sorridere.

Ed eccoci qua. Domenica scorsa Sam Smith ha portato a casa ben 4 Grammy e in un anno ha avuto successo in tutto il mondo. Guardo a questi casi con occhi sognanti perché, anche se in salsa britannica, questo è il vero American dream.

Mapei, e la Svezia ritorna

Attiva in campo musicale dal 2009, Mapei ha rilasciato il suo album di debutto lo scorso 23 settembre. Il primo singolo estratto dall’album, “Don’t Wait”, è stato per me una piacevolissima scoperta alla fine dell’estate. Ieri sera Mapei è stata l’ospite musicale del Late Show con David Letterman, grazie al quale ho scoperto le sue origini svedesi. Turna. Qui sotto il video della sua esibizione live.